codice-sblocco-iphone-crack-blocco

Will Strafach, noto alla cronaca come sviluppatore e hacker, è riuscito ad abbattere il passcode dell’iPhone in soli due minuti, sminuendo così l’impresa “unica” del software XRY in uso alle forze dell’ordine che, come illustrato in un recente video, è riuscito a bypassare il predetto codice in circa due minuti.

La Micro Systemation, società produttrice di XRY, aveva asserito che il software “cerca falle di sicurezza nel telefono proprio come fanno i jailbreakers“. Tuttavia, non è così e oggi si scopre che stanno solo utilizzando Geohot’s limera1n.

Effettivamente non utilizzano niente di speciale, o nulla che si avvicini alle tecniche utilizzate dai jailbreakers; caricano semplicemente un ramdisk personalizzato con “limera1n” che è stato messo a disposizione del “pubblico exploit” da George Hotz.

Questo sistema non è niente di particolare e speciale in quanto chiunque avrebbe potuto mettere insieme ed utilizzare vari strumenti open source che si trovano in circolazione. L’unica “specialità” di XRY è che, effettivamente, è uno strumento abbastanza semplice da utilizzare.

Strafach fa notare che XRY non funziona su iPhone 4S, iPad 2 o iPad 3. Contesta, inoltre, anche l’affermazione che il codice può essere craccato in soli due minuti. Nel video (che ora è stato tolto), XRY mostrava come craccare il codice di blocco che era impostato su “0000″.

Infatti, se il codice di accesso fosse stato qualcosa di più complicato, avrebbe potuto richiedere molto più tempo per essere bypassato:

“più complessa è la password, più lunga e ardua sarà l’impresa”.

 

VIA | 9to5mac

Per rimanere informati su questo argomento, vi invitiamo a seguirci tramite TwitterFacebook,  Google+ e a scaricare la nostra applicazione gratuita per iPhone.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading…