Apple processore A6

Che tra Apple e Samsung non corra buon sangue e questo è chiaro da anni, viste le numerose cause legali in corso e i risvolti che sta prendendo questa battaglia fra i due maggiori colossi del mondo dell’elettronica.

Abbiamo visto in un articolo di qualche ora fa che i due CEO di Apple e Samsung sono stati chiamati davanti al giudice per cercare una soluzione consensuale a tali vicende legali, ma la strada per una possibile tregua risulta ancora in salita. Proprio per questo Apple avrebbe in mente di svincolarsi sempre di più dell’azienda coreana per quanto attiene la produzione di componentistica per i propri dispositivi mobili. Samsung infatti, risulta essere il maggiore produttori di componenti hardware quali display e chip dei sistemi mobili di Apple, come iPhone e iPad, e questa situazione risulta scomoda per Cupertino che si ritrova il proprio maggior fornitore, e quindi punto importante per l costruzione di dispositivi, essere anche il maggior nemico sul mercato e nei tribunali.

Gli analisti di Digitimes riportano che Apple avrebbe richiesto a Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC) di aumentare la produzione dei nuovi chip a 28 nm in modo tale da svincolarsi maggiormente dalla dipendenza di Samsung per la produzione di tali componenti.

Il processo costruttivo a 28 nm costituirà il futuro dei microprocessori, ma attualmente non è ancora stabile e alcune aziende riconoscono che è un rischio per i loro prodotti. Apple, ad esempio, utilizza ancora chip a 45 nm per la produzione dei suoi A5X.

Da diverso tempo si vocifera che TSMC possa diventare un fornitore di chip per dispositivi iOS, ma i numeri in gioco risultano ancora troppo bassi per eseguire un cambiamento, viste anche le richiesta di dispositivi quali iPhone ed iPad.

 

Per rimanere informati su questo argomento, vi invitiamo a seguirci tramite TwitterFacebook,  Google+ e a scaricare la nostra applicazione gratuita per iPhone.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading ... Loading …