virus-mac-iapp

In quest’ultimo periodo si è più volte parlato dei nuovi virus che stanno attaccando i sistemi OS X di Mac e, in particolare, il più “gettonato” è stato il malware BackDoor.Flashback.39.

Proprio oggi, i vari blog inerenti il “mondo Apple” hanno ripreso ad argomentare tale virus e lo stanno facendo in maniera tale da allarmare i vari utenti e “minacciando”, altresì, la possibilità di futuri nuovi malware.

E’ apparso proprio oggi, infatti, un grafico con dei dati  “molto precisi” che riguardano l’evoluzione del predetto malware ed evidenziano, nonostante i molteplici rilasci di Apple per risolvere il problema, che il numero dei Mac infettati è ancora molto alto e per l’esattezza si parla di ben 30.000 Mac contagiati.

I predetti blog, inoltre, aggiungono che a breve arriveranno molti altri attacchi che consisteranno nell’invio malware di massa su Mac OS X e altre minacce cross-platform che potrebbero sfruttare alcuni bug presenti in OS X.

Adesso, premesso tutto ciò, mi sembra doveroso esporre il mio pensiero (che rimane tale… solo un “mio pensiero”). E’ da quasi vent’anni che programmo in vari linguaggi e che sono molto vicino all’ambiente informatico in tutte le sue forme. Nel corso della mia attività professionale ho lavorato a molti progetti riuscendo a maturare esperienze nei più disparati ambiti di applicazione. In tutti questi anni, però, non ho mai creato un virus anche se ne avrei potuti crearne molteplici. Anzi, a dire il vero, ne creai due soli nel 2002 per scopi meramente didattici e, ovviamente, non li ho mai messi in circolazione!

Ma perché non li ho mai diffusi? Semplice: perché non sono un folle criminale che trae vantaggio o godimento dalle sofferenze altrui e poi… che altro tipo di vantaggio avrei potuto trarne dalla “distruzione” di computer di altri?

Certo avrei potuto creare un “canale diretto” con i computers vittime e rubare tutti i dati in essi contenuti! Ma… a parte il fatto che, come già detto, non sono un criminale, a cosa mi sarebbero potuti servire centinaia di foto e file privati di terze persone?

In sostanza, quello che voglio dire è che nessuno fa niente per niente! Nessuno sprecherebbe ore di programmazione e studio per non guadagnarci nulla. E allora, perché ci sono migliaia di virus per Windows? Chi ha sprecato tutto questo tempo, perché l’ha fatto?

E come mai non è mai esistito un virus per macintosh e, nell’ultimo periodo se ne parla tanto? Ultimamente si sta parlando di virus per sistemi OS X più di quanto se ne sia parlato negli ultimi 15 anni e, guarda caso, proprio ora che tale piattaforma sta penetrando dentro casa di ognuno di noi sostituendo sempre più i sistemi Windows.

Sono certo che tutte queste domande vi abbiano fatto, almeno un pò, riflettere. In conclusione sono certo che, a breve, esordiranno migliaia di virus per Mac e, contestualmente, i relativi antivirus.

Per risolvere definitivamente il problema facendo scomparire per sempre i virus e la loro creazione, dovremmo (sempre secondo me) seguire tutti quanti questo piccolo vademecum:

  • non installare mai e poi mai un antivirus, neanche gratuito! Ripeto… MAI!
  • non conservare dati estremamente sensibili su computer connessi alla rete e, nel caso siate costretti a farlo, proteggerli con password o altri “trucchi”;
  • avere sempre una copia di backup dei nostri dati su hard disk esterni;
  • essere pronti a dover riformattare la macchina da un momento all’altro.

Nel caso in cui doveste prendere un virus, fareste prima a formattare il vostro computer con una nuova installazione originale di OS X invece di cercare di togliere il virus con i costosi e “pesanti” antivirus che, già di loro, “impallano” un sistema!

Dimenticavo: il grafico di cui vi parlavo prima, guarda caso, è stato realizzato da una nota casa di antivirus.

 

Per rimanere informati su questo argomento, vi invitiamo a seguirci tramite TwitterFacebook,  Google+ e a scaricare la nostra applicazione gratuita per iPhone.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading…