Leggi l'articolo originale...


Dopo il rilascio della versione 56 per macOS, Windows e Linux avvenuto proprio nelle ultime ore, attraverso il proprio blog ufficiale, Google torna a parlare della “vecchia” versione 54 di Chrome, a partire dalla quale il proprio browser web ha visto un netto miglioramento dei tempi di ricaricamento delle pagine web, soprattutto su dispositivi mobile.

Nel momento in cui si procede a ricaricare una pagina internet, il browser avvia un processo di verifica con il server web, denominato convalida, che consente di individuare se i dati memorizzati nella cache siano ancora utilizzabili o meno. Da Chrome 54, la convalida viene ridotta del 60%, ottimizzando e velocizzando anche i tempi di ricaricamento delle pagine di circa il 28%.

Per raggiungere tali risultati, Chrome ora ha un comportamento di ricarica semplificato che convalida la sola risorsa principale, lasciando ricaricare normalmente il resto della pagina. In questo modo, il browser massimizza il riutilizzo delle risorse memorizzate nella cache, riducendo la latenza, il consumo energetico e l'utilizzo della connessione dati.Il più piccolo top gamma 2016 che accontenta tutti? Samsung Galaxy S7, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 459 euro. CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Per rimanere informati su questo argomento, vi invitiamo a seguirci tramite TwitterFacebook,  Google+ e a scaricare la nostra applicazione gratuita per iPhone.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading…